Martedì, 11 Maggio 2021
Torino

Campanile colpito da un fulmine gli distrugge la casa: parrocchia condannata a pagare 122mila euro

I fatti avvennero nell'ottobre del 2015 Valperga (Torino). In seguito all'episodio la famiglia che abitava nell'appartamento fu costretta a trasferirsi

La casa danneggiata dal Campanile

Era la notte del 9 ottobre 2015 quando un fulmine colpì una chiesa sconsacrata di Valperga, in provincia di Torino, causando il crollo della vecchia torre campanaria. Questa, staccatasi dalla costruzione del 1742, cadde su una casa abitata da una famiglia di tre persone, facendo collassare parte del tetto.

A più di quattro anni dai fatti, il Tribunale di Ivrea ha condannato la parrocchia San Giorgio Martire a risarcire di 122mila euro la famiglia proprietaria della casa.

La coppia che vi abitava, in via Martiri della Libertà, aveva presentato una richiesta di danni, ma la diocesi di Torino, da cui la parrocchia dipende, non rispose positivamente. Così i due, che allora avevano un figlio e stavano attendendo il secondo, dovettero affidarsi ad un avvocato e intentare una causa.

Il campanile della chiesa di Sant’Antonio Abate, realizzato nel 1742, necessitava di manutenzione e non ha retto all'urto del fulmine.

La famiglia fu costretta a trovare una nuova casa in affitto, pagando un canone di 450 euro al mese, nonostante dovesse pagare già un mutuo per quella casa

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campanile colpito da un fulmine gli distrugge la casa: parrocchia condannata a pagare 122mila euro

Today è in caricamento