rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Animali / Macerata

Terrorizzato dai botti, cane salvato dopo quattro giorni sottoterra

Zico, un segugio istriano, era scappato la notte di Capodanno e si era rifugiato in una condotta idrica abbandonata dalla quale non sapeva più come uscire. A salvarlo il padrone che lo ha cercato giorno e notte

MACERATA. Per quattro giorni è rimasto in una condotta idrica abbandonata. Zico, un segugio istriano, è fuggito da casa nella notte di Capodanno, terrorizzato dai botti.

Si è infilato nel tubo per decine di metri e lì è rimasto intrappolato fino a oggi pomeriggio quando è stato salvato dai vigili del fuoco di Macerata con l'aiuto di un agricoltore, abitante nei pressi, proprietario di un escavatore.

L'animale si era impaurito per gli scoppi dei petardi e cercando riparo si era imbucato nella vecchia condotta sprovvista di un ingresso protetto.

Per quattro giorni il padrone ha cercato la bestiola, senza però riuscire a trovarla, fino a che oggi pomeriggio gli alti guaiti hanno attratto la sua attenzione.

Una volta sul posto, i vigili del fuoco hanno capito che c'era da scavare, e parecchio; il proprietario di un'escavatrice si è detto disponibile a farlo e dopo aver fatto una buca profonda quattro metri e sfondato del tubo della condotta, il cane ha rivisto la luce. Feste e scodinzolii a non finire da parte di Zico, sia ai soccorritori che al padrone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorizzato dai botti, cane salvato dopo quattro giorni sottoterra

Today è in caricamento