Venerdì, 26 Febbraio 2021
Chieti

Pastore tedesco costretto a vivere in una voliera: salvato dai carabinieri forestali

Il caso a Lanciano (Chieti). Il cane è stato affidato a una struttura per le cure del caso

Era rinchiuso in una voliera, prigioniero sul tetto di un manufatto, senza possibile di scendere e raggiungere la campagna. Un pastore tedesco è stato salvato dai carabinieri forestali a Lanciano (Chieti), intervenuti in seguito a una segnalazione.

Quando i militari sono arrivati sul punto indicato hanno trovato una situazione surreale: il cane era in condizioni fatiscenti dentro una piccola voliera, adattata a recinzione, posta sul tetto di un manufatto a cui si accedeva con una scala a pioli che di fatto rendeva impossibile al cane di raggiungere il piano di campagna. I carabinieri hanno condotto gli accertamenti insieme al servizio veterinario della Asl Lanciano Vasto Chiesti e il cane, privo di microchip, è stato sottoposto a sequestro e affidato a una struttura per le cure del caso. 

Sul posto i carabinieri hanno trovato anche i resti di un’auto rubata, evidentemente sezionata per rivenderne i pezzi sul mercato nero: il veicolo è stato sottoposto a sequestro preventivo e consegnato a un centro di raccolta. Una persona è stata stato denunciata per ricettazione, maltrattamento e abbandono di animali: rischia fino ad 8 anni di reclusione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pastore tedesco costretto a vivere in una voliera: salvato dai carabinieri forestali

Today è in caricamento