rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
VIOLENZA SULLE DONNE

Partorisce quattro figlie femmine: picchiata e schiavizzata dal marito-padrone

Indagato un uomo algerino di 37 anni. La vittima, di origine marocchina, ha deciso di ribellarsi dopo anni di violenze e soprusi denunciando tutto ai carabinieri

Non sopportava il fatto che la moglie avesse partorito quattro figlie femmine e neanche un figlio maschio. Anche per questo l’avrebbe picchiata per anni privandola della sua libertà e perfino dei suoi documenti. Il protagonista di questa drammatica storia è un uomo di origine algerina, di 37 anni, accusato di aver sottoposto a sevizie la moglie di origine marocchina colpendola con calci e pugni, arrivando finanche a marchiarla col fuoco con i tizzoni ardenti del camino. 

Gli incresciosi episodi di violenza si sono verificati all’interno di una palazzina situata in località Licinella a Capaccio Paestum (Salerno).

L’uomo viene descritto dal Mattino come un bracciante agricolo dalla mentalità molto chiusa che non permetteva alla moglie di integrarsi con la comunità locale. La vittima era costretta ad indossare abiti della cultura islamica. Il marito padrone le imponeva rigide regole di comportamento, pena le botte e le percosse.

Le indagini sono partite dopo la denuncia della stessa vittima che un giorno - dopo aver tentato invano di fuggire in Marocco - ha trovato il coraggio di dire basta. I dettagli delle violenze emersi dall’inchiesta sono agghiaccianti: un vicino di casa, ad esempio, avrebbe raccontato di aver visto la donna scappare di casa scalza e in pigiama per sottrarsi ad un rapporto sessuale. L’udienza è stata fissata per il prossimo 14 giugno presso il Gip di Salerno che dovrà decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio. 

La notizia su SalernoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partorisce quattro figlie femmine: picchiata e schiavizzata dal marito-padrone

Today è in caricamento