rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Città Salerno

"Vivo in una roulotte e senza corrente": l'appello di Carlo Aquila al sindaco di Salerno

Da mesi il 61enne vive in strada in attesa di una sistemazione definitiva da parte dell'amministrazione comunale di Salerno. Finora, però, non ha avuto risposte

Da mesi Carlo Aquila vive in strada, prima in un furgone parcheggiato tra via Gelsi Rossi e via Vinciprova a Salerno e ora in una roulotte nel parcheggio di Salerno Mobilità. Aquila si è rivolto nuovamente all'amministrazione comunale di Salerno, scrivendo direttamento al sindaco Vincenzo Napoli, per raccontargli delle "condizioni a dir poco disumane" e della "indifferenza" in cui è costretto a vivere. 

"Usufruisco – spiega Aquila - di una fontana che va direttamente in una discarica puzzolente infestata da zanzare, topi, lucertole, formiche ecc. a rischio infezioni e malattie. Essendo per di più sprovvisto di servizi igienici lascio a lei immaginare le difficoltà che devo superare per espletare i bisogni fisiologici. Senza un sussidio sopravvivo vivendo di espedienti. La cosiddetta arte di arrangiarsi. Senza nessun aiuto dei servizi sociali”.

Aquila ricorda poi al primo cittadino che “Salerno Mobilità Ufficio Rimozioni" si è trasferita al Parco Mercatello chiudendo la struttura e togliendo  la corrente.

"Il responsabile Rosario Guerra ha più volte sollecitato il Comune e i servizi sociali sul mio caso senza avere nessuna risposta in merito. Chiedo di mandare una risposta scritta che autorizzi il ripristino della corrente. Che per me è vitale per espletare alcune funzioni essenziali per la sopravvivenza”, conclude Carlo Aquila. 

La notizia su SalernoToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vivo in una roulotte e senza corrente": l'appello di Carlo Aquila al sindaco di Salerno

Today è in caricamento