Martedì, 27 Luglio 2021
milano

Trova sua moglie con un altro uomo e la accoltella: ma era il nipote

L'uomo è stato arrestato dopo diversi giorni di latitanza. Ora è accusato di tentato omicidio. Ha perso la testa ipotizzando un tradimento in realtà mai avvenuto

Immagine d'archivio

MILANO - L'alcol e la gelosia non gli hanno fatto capire più nulla. Un mix di scarsa lucidità e rabbia che ha sfogato su sua moglie, incolpevole e 'innocente'. Poi, forse resosi conto della follia, ha tentato la fuga. Inutilmente. 

Venerdì mattina, i carabinieri di Cassano d'Adda hanno arrestato un uomo di trentadue anni, egiziano e pregiudicato, con le accuse di tentato omicidio, atti persecutori, lesioni personali, violazione di domicilio e porto abusivo di arma. 

Le manette ai polsi dell’uomo hanno finalmente posto fine all’incubo della sua compagna, vittima di continue vessazioni e violenze. 

La caccia all’uomo era iniziata alle 7 della mattina dell’11 febbraio, quando la donna era stata accoltellata alla gola dall'arrestato.

L’uomo, ubriaco e in preda a una crisi di gelosia, aveva colpito la moglie perché l’aveva trovata in compagnia di un altro uomo. La lite era subito degenerata - nonostante quell’uomo altro non fosse che il nipote della vittima - ed era finita con la donna in ospedale, ferita, e l’uomo in fuga. 

Venerdì mattina, però, il trentaduenne è stato trovato a Pioltello e la sua latitanza è finita. Così come l’incubo della sua compagna. La notizia su MilanoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trova sua moglie con un altro uomo e la accoltella: ma era il nipote

Today è in caricamento