Giovedì, 21 Ottobre 2021
Città Brescia

Centro estetico a luci rosse “scoperto” dalle signore del paese: "Solo clienti uomini"

La polizia locale ha iniziato a indagare dopo le segnalazioni delle signore, insospettite dalla cliente esclusivamente maschile del centro, per poi scoprire la verità

Un centro estetico frequentato da soli uomini nascondeva in realtà ben altro, come avevano giustamente intuito le signore del paese che hanno segnalato la cosa alla polizia locale di Rezzato (Brescia), che ha scoperto la realtà: sulla carta veniva forniti servizi di bellezza femminili, ma lì dentro avveniva ben altro.  

Durante un primo sopralluogo, un agente in borghese si è visto accogliere dalla titolare dell’attività, una 42enne cinese, che dopo aver chiarito il prezzo per un rapporto sessuale – 50 euro – ha messo in mano all’uomo un preservativo e gli ha presentato la ragazza con la quale avrebbe dovuto consumare.

Il sopralluogo dopo i sospetti e la conferma: cosa avveniva nel centro

A quel punto è scattato il blitz: all’interno del centro sono stato trovati 150 preservativi e parecchi soldi contanti. L’attività è stata posta sotto sequestro e successivamente è stata chiusa. La titolare è stata denunciata a piede libero per sfruttamento della prostituzione e dell’immigrazione clandestina.

La donna che faceva sesso a pagamento con i clienti, anche lei una 42enne di nazionalità cinese, era infatti sprovvista del permesso di soggiorno. Denunciata perché clandestina, ha raccontato di essere in Italia da pochi giorni: non verrà espulsa, almeno fino alla fine del processo a carico della sua 'sfruttatrice'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro estetico a luci rosse “scoperto” dalle signore del paese: "Solo clienti uomini"

Today è in caricamento