Domenica, 1 Agosto 2021
Napoli

Cibi scaduti e pane ammuffito accanto ai pozzetti delle fogne: orrore nella tavola calda

L'intervento dei carabinieri a Marigliano, Napoli

Più di duecento chili di prodotti alimentari sono stati sequestrati ieri dai carabinieri a Marigliano, comune della città metropolitana di Napoli, e una persona è stata denunciata. I carabinieri della stazione forestale di Marigliano, insieme a quelli della locale stazione e al personale dell'Asl, hanno effettuato un controllo in un panificio/tavola calda nel centrale Corso Umberto. Durante l'ispezione, in un locale seminterrato di 50 metri quadri, i militari hanno avvertito un cattivo odore e scoperto che proveniva da due pozzetti della fogne aperti.

Ancora nel seminterrato, locale abusivamente destinato a deposito e alla lavorazione degli alimenti, i carabinieri hanno trovato in un surgelatore 150 chili di alimenti in pessimo stato di conservazione (mandorle sgusciate, carne varia, prodotti di rosticceria, sfogliatelle, bignè, biscotti, vongole congelate, panini, creme per dolci e piccola pasticceria). Trovati anche 50 chili di alimenti scaduti pronti destinati alla somministrazione ai clienti (mandorle sgusciate, carni varie, confetture per dolci, ricotte e dolci vari già preparati). E ancora, per produrre pane grattugiato era utilizzato pane ammuffito.

Il titolare dell'attività è stato denunciato in stato di libertà per la cattiva conservazione degli alimenti. I cibi e il locale seminterrato sono stati posti sotto sequestro: è stata elevata una sanzione amministrativa di 3500 euro per gli alimenti scaduti. I carabinieri non hanno reso noto il nome del locale oggetto dell'intervento.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cibi scaduti e pane ammuffito accanto ai pozzetti delle fogne: orrore nella tavola calda

Today è in caricamento