Martedì, 15 Giugno 2021
Droghe / Bari

Cocaina "tagliata" con farmaci contro il tumore: è allarme

L'ultimo caso scoperto dalla guardia di finanza di Corato: in manette una banda di spacciatori. La sostanza stupefacente sequestrata è ancora più pericolosa per la sostanza chimica usata "in aggiunta"

CORATO (BARI) - Cinque persone in manette, il sequestro di numerosi immobili tra Corato e Pescara e conti correnti bancari per un valore complessivo di oltre un milione di euro. E' questo il bilancio dell'operazione compiuta all'alba a Corato dai finanzieri della compagnia di Trani.

L'INDAGINE - Le indagini, coordinate dalla Procura di Trani, hanno consentito di smantellare una banda di spacciatori, in particolare di cocaina, e di cocaina in particolare.  

L'ALLARME - I militari hanno scoperto particolari agghiaccianti tramite gli esami di laboratorio: tra le sostanze da taglio è stata rinvenuta anche la presenza del "levamisolo", farmaco antineoplastico usato per il trattamento del cancro del colon e come antiparassitario in veterinaria.

I RISCHI - L’assunzione di cocaina adulterata con "levamisolo" si rivela ancora più pericolosa perchè può ridurre notevolmente i globuli bianchi sopprimendo la capacità dell’uomo di combattere le infezioni sviluppando rapidamente infezioni anche fatali. (da Bari Today)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina "tagliata" con farmaci contro il tumore: è allarme

Today è in caricamento