Lunedì, 14 Giugno 2021
CRONACA

Trapani, arrestato il cognato del boss Messina Denaro

La Dia trapanese ha arrestato Gaspare Como, 45 anni, pregiudicato per associazione a delinquere e cognato del capomafia latitante Matteo Messina Denaro

(foto di repertorio)

TRAPANI - Gaspare Como, il cognato del capomafia superlatitante Matteo Messina Denaro, è stato arrestato dagli agenti della Direzione investigativa antimafia di Trapani. Pregiudicato per associazione a delinquere, il 45enne marito di Bice Messina Denaro è accusato di intestazione fittizia. Gli investigatori della Dia gli hanno notificato un provvedimento di arresti domiciliari emesso dalla procura della repubblica di Marsala, diretta da Alberto Di Pisa.

Sequestrati la sua azienda di vendita di abbigliamento e un immobile a Castelvetrano. Como avrebbe avviato e gestito occultamente due esercizi commerciali per la vendita al dettaglio di abbigliamento attribuendone fittiziamente la titolarità a prestanome compiacenti.

Sul quotidiano la Repubblica, Salvo Palazzolo ricostruisce così "gli affari dell'intraprendente commerciante di Castelvetrano":

Gaspare Como ha grandi rapporti con alcuni commercianti cinesi di Palermo. Anche su di loro hanno indagato gli investigatori della Dia. Ed è emerso il consistente giro d'affari del cognato di Messina Denaro, che pagava sempre in contanti,  e ogni tanto volava anche a Roma assieme a un cinese di Palermo, per scegliere il nuovo campionario. Erano affari solidi

matteo_messina_denaro-2
Identikit di Matteo Messina Denaro

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trapani, arrestato il cognato del boss Messina Denaro

Today è in caricamento