Venerdì, 26 Febbraio 2021
Modena

Vendeva e effettuava tamponi rapidi per Covid senza autorizzazione nel suo negozio: denunciato

Sorpreso in flagrante durante un controllo a Mirandola (Modena). I test venivano inoltre smaltiti in maniera incauta e pericolosa tra i rifiuti indifferenziati

Durante una serie di controlli sul territorio, le forze dell’ordine hanno scoperto e denunciato un commerciante di Mirandola (Modena) che vendeva e somministrava all’interno del proprio negozio tamponi nasali per il test antigienico rapido per Covid-19 senza qualsiasi autorizzazione. L’uomo è stato sorpreso in flagrante durante un’operazione dei Nas dei Carabinieri di Parma condotta in modo congiunto con la polizia locale, presidio di Mirandola. 

Il titolare dell’esercizio commerciale si era procurato in modo in modo illegittimo - dato che non possono essere acquistati liberamente - un consistente quantitativo di tamponi professionali specifici per il test antigenico rapido. Tamponi che venivano poi rivenduti ai clienti che ne facevano richiesta o che all’occorrenza lo stesso titolare praticava dietro propria proposta agli acquirenti, all’interno dell’esercizio commerciale.

Oltretutto, i tamponi utilizzati, in maniera incauta e pericolosa, venivano smaltiti tra i rifiuti indifferenziati, essendo il locale privo di un luogo e di contenitori specifici per il conferimento.  Accertato il reato per il commerciante è scattata la denuncia per esercizio abusivo della professione.

“Falsi” flaconi di gel igienizzante covid bloccati a Novara

I funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Novara, in un'operazione congiunta con i carabinieri del Nas di Torino, hanno bloccato sei tonnellate di gel igienizzante, proveniente dalla Turchia. L’etichetta sugli oltre 33mila flaconi lasciava intendere che si trattasse di gel antibatterico con potere battericida pari al 99.9%, ma dagli esami effettuati in laboratorio il contenuto alcolico è risultato inferiore al 50% di volume.

Le confezioni di igienizzante dovranno quindi essere regolarizzate a cura dell’importatore sotto "vigilanza doganale" e, solo dopo la fine delle operazioni di rietichettatura, la merce potrà essere commercializzata sul territorio nazionale quale semplice detergente gel per le mani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendeva e effettuava tamponi rapidi per Covid senza autorizzazione nel suo negozio: denunciato

Today è in caricamento