Domenica, 29 Novembre 2020
Livorno

Rapiscono la figlia malata e fuggono: la nonna li denuncia e li fa arrestare

Il 24 luglio la bambina avrebbe dovuto sottoporsi ad un delicato intervento all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze. I due 28enni sono stati arrestati a Asnières-sur-Seine dopo la denuncia della scomparsa della bambina fatta dalla nonna

Una coppia residente a Livorno è stata arrestata in Francia con l'accusa di aver rapito la propria figlia malata. Per loro l'accusa è di sequestro di persona, tentate lesioni aggravate, sottrazione e trattenimento di minore all'estero.

Il giudice per le indagini preliminari di Livorno aveva spiccato nei loro riguardi un mandato di arresto europeo per sequestro di persona a danno della loro figlia di 5 mesi, un procedimento partito dalla denuncia della scomparsa della bambina fatta dalla nonna.

La bambina, affetta da grave patologia per la quale era stato programmato un urgente e delicato intervento chirurgico presso l'ospedale pediatrico Meyer di Firenze, era stata affidata ai servizi sociali dal Tribunale per i Minorenni di Firenze intervenuto per tutelare il suo stato di salute. Il procedimento era partito proprio da una segnalazione del Tribunale per i Minorenni.

Livorno, coppia rapisce la figlia malata: arrestati

I due sono stati bloccati a Asnières-sur-Seine, nella regione dell'Île-de-France, dal personale del locale commissariato della polizia nazionale francese in seguito alle indagini del Nucleo investigativo del comando provinciale dei carabinieri di Livorno e del Nucleo operativo della compagnia di Portoferraio. Si tratta di un marocchino 28enne e di una coetanea italiana.

Nell'ambito di una difficile situazione familiare il Tribunale per i Minori di Firenze, il 13 luglio scorso, aveva disposto l'affidamento della bambina ai servizi sociali dell'Usl di Portoferrario per il successivo collocamento in una struttura socio assistenziale, anche in attesa del delicato intervento chirurgico che era stato fissato per il successivo 24 luglio all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

Il marito avrebbe organizzato la fuga della donna

Come ricostruito dai carabinieri, la sera del 18 luglio la donna, convinta dal coniuge, che nel frattempo era andato in Marocco, si è allontanata di casa insieme alla bimba e, nella notte del 20 luglio, ha attraversato il confine italiano di Ventimiglia entrando in Francia.

Qui è stata raggiunta dal marito che aveva organizzato la fuga della donna con la bambina. In Francia la coppia ha ricevuto ospitalità e aiuto da alcuni parenti dell'uomo a Colombes, comune francese situato nella regione dell'Ile de France e confinante con Asnieres sur Seine, luogo dove poi i due sono stati rintracciati e tratti in arresto.

Lo scambio di informazioni tra Arma dei Carabinieri e Polizia Francese ha portato al rintraccio prima dell'uomo e quindi della donna e della bambina. La piccola è stata immediatamente trasferita in una struttura ospedaliera francese per essere sottoposta ad un controllo sanitario in attesa del suo rientro in Italia. Sono in corso le procedure per l'estradizione in Italia di marito e moglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapiscono la figlia malata e fuggono: la nonna li denuncia e li fa arrestare

Today è in caricamento