Lunedì, 1 Marzo 2021
Perugia

Massacra la madre a calci e pugni, poi la cosparge di cherosene e prova a darle fuoco

Un giovane affetto da patologie legate a disturbi della personalità che lo rendono particolarmente aggressivo è stato fermato per tentato omicidio aggravato e tentato incendio

Sfiorata la tragedia. Un giovane affetto da patologie legate a disturbi della personalità, che lo rendono particolarmente aggressivo, ha massacrato a calci e pugni la madre 60enne dopo una richiesta di soldi, arrivando a cospargerla di cherosene per darle fuoco. A evitare che si consumasse la il dramma è stata solo la prontezza della donna che, fingendosi morta, è riuscita a far desistere il figlio, che aveva anche tentato di appiccare le fiamme con la sigaretta accesa.

Corciano, aggredisce la madre poi cerca di darle fuoco

I fatti risalgono a tre giorni fa e si sono svolti a Corciano (Perugia).  I carabinieri sono stati chiamati dalla sorella 22enne dell'aggressore angosciata e terrorizzata per quanto accaduto alla madre, immediatamente portata all'ospedale Santa Maria della Misericordia. All'arrivo della pattuglia sul posto il ragazzo era già fuggito, lasciandosi alle spalle un lago di cherosene e macchie di sangue della madre. Tutto era iniziato da una violenta discussione avvenuta in giardino nel pomeriggio dello stesso giorno tra la donna, di origine marocchina, e il figlio che, spintonandola, l'aveva fatta cadere rovinosamente a terra, costringendola a rifugiarsi dai propri vicini.

La situazione sembrava essere tornata tranquilla, così qualche ora dopo la donna è tornata in casa. La sera stessa ha dovuto far fronte a una nuova e terribile aggressione. La donna si è chiusa in camera e ha chiamato la figlia, supplicandola di chiamare il 118 perché "stava morendo". Ma l'uomo non si è fermato, è riuscito ad entrare in camera e si è avventato sulla madre. Ha massacrato la 60enne a calci e pugni. In seguito l'ha cosparsa di cherosene e ha cercato di darle fuoco con una sigaretta. Ma l'incendio non è divampato e lui ha continuato a pestare a sangue la madre. 

Il 25enne è stato rintracciato all'interno di un giardino vicino, è stato portato negli uffici della Questura del capoluogo umbro e fermato per tentato omicidio aggravato e tentato incendio. Su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di turno, è stato poi trasferito alla Casa Circondariale di Perugia Capanne.

Uccide la madre e si lancia dal nono piano

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacra la madre a calci e pugni, poi la cosparge di cherosene e prova a darle fuoco

Today è in caricamento