rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Città

Coronavirus, il messaggio di speranza di nonna Rosina

"Non è il mondo che cambia ma sono i munnaroli che non sono normali". Il video di Rosa Testa, arzilla 87enne del Frusinate, è virale sui social

"So’ cento anni quasi precisi che è tornata questa pestilenza, ogni cento anni il mondo deve subire questo". Ce la facciamo? "Ce l’abbiamo sempre fatta, chi non ce la fa purtroppo non ce la fa". È il messaggio, decisamente fatalista ma comunque speranzoso, di Rosa Testa (per tutti nonna Rosina), arzilla 87enne di Serrone, nel Frusinate, "intervistata" dal nipote nel giardino di casa.

"Non è il mondo che cambia ma sono i munnaroli che non sono normali" dice l'anziana nel filmato diventato virale sui social. Nonna Rosina invita i connazionali a non perdersi d’animo in un momento che ricorda quello già vissuto cento anni fa quando l’Italia fu colpita dalla grande influenza, conosciuta anche con il nome di 'spagnola', che in due anni fece decine di milioni di morti in tutto il mondo. In quella drammatica occasione morì la zia di nonna Rosina che poi si lancia anche in citazioni religiose che richiamano alle grandi tragedie che periodicamente si scatenano sulla popolazione mondiale.

La storia di nonna Rosina, scrive FrosinoneToday, è sempre stata ricca di aneddoti particolari. Prima donna del paese a prendere la patente nel lontano 1961 ed a sfrecciare tra le strade cittadine a bordo di un’auto. Come quasi tutti all’epoca ha iniziato a coltivare la terra per sfamare i suoi cari e poi è diventata una commerciante aprendo un negozio di generi alimentari nel centro del paese. Suo marito Candido Damizia è stato sindaco del Serrone per 15 anni dal 1970 fino al 1985.

Coronavirus, il messaggio di speranza di nonna Rosina: video

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il messaggio di speranza di nonna Rosina

Today è in caricamento