Martedì, 18 Maggio 2021
Nuoro

Il sindaco che prova a sensibilizzare i concittadini sul coronavirus citando Platone

A Orgosolo (Nuoro), nel cuore del Supramonte, sono aumentati i casi di positività

Uno dei tanti murales che colorano le strade di Orgosolo. (Ansa)

Fino alla metà di agosto un buon numero di Comuni del centro Sardegna era stato realmente graziato dal virus SARS-CoV-2. Poi le cose hanno preso un'altra piega. A Orgosolo (Nuoro), nel cuore del Supramonte, sono diventati 19 i casi di positività al coronavirus.

A confermare ufficialmente i dati è stato il sindaco Dionigi Deledda, con un bollettino sulla pagina Facebook del Comune. Dopo il nuovo caso di positività, sono come di consueto partite tutte le procedure di tracciamento di contatti tra familiari e conoscenti. Sono 65 invece le persone attualmente in quarantena nel territorio comunale

Il sindaco ha esortato la cittadinanza a seguire le norme base anti-contagio: mascherina, distanziamento sociale e igiene delle mani. In maniera originale e colta, per dare maggior forza (si spera) al concetto, Deledda non esita a citare Platone:

"Ogni problema ha tre soluzioni: la mia soluzione, la tua soluzione e la soluzione giusta. In questo caso per la soluzione giusta è necessario affidarsi ai sanitari e alle regole che ci suggeriscono".

Il centro barbaricino è sorvegliato speciale da parte delle autorità sanitarie locali da quando è diventato uno dei più importanti focolai nel Nuorese. Tra i 19 positivi ci sono anche alcuni bambini, e il fatto preoccupa il sindaco Dionigi Deledda che ora chiede controlli a tappetto per gli studenti pronti a tornare tra i banchi nelle scuole del paese tra pochi giorni.

"Abbiamo dei bambini positivi al virus, per questo chiedo che si trovino i fondi per fare i test anche agli studenti e non solo agli insegnanti - dice all'agenzia ANSA il sindaco - Abbiamo 365 bambini solo nelle scuole elementari e medie, esclusi quelli che vanno all'asilo. E' una questione troppo importante che non va sottovalutata, ma indagata perché si torni a scuola in sicurezza".

Dopo l'aumento dei contagi, nei giorni scorsi il sindaco di Orgosolo ha firmato una nuova ordinanza che impone fino al 13 settembre l'obbligo delle mascherine  anche all'aperto 24 ore su 24.

Sono 2.615 i casi di positività al coronavirus complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza.

Allarme in due province per il focolaio di coronavirus nell'azienda Sop a Polignano

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco che prova a sensibilizzare i concittadini sul coronavirus citando Platone

Today è in caricamento