Non si ferma all’alt, sperona auto della guardia di finanza e investe due militari: arrestato

Una volta rintracciato e portato in caserma, l’uomo ha detto di aver avuto paura di essere sanzionato per violazione delle norme anti coronavirus

Un uomo non si è fermato a un posto di blocco della guardia di finanza e ha speronato l’auto dei finanzieri, trascinandoli per qualche metro prima di venire bloccato e arrestato, una volta raggiunto ed idenficato. È accaduto domenica scorsa a Lurate Caccivio, in provincia di Como.

La pattuglia della compagnia di Olgiate Comasco era in servizio di vigilanza sull’osservanza delle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza da Covid-19. I finanzieri hanno intimato l’alt a un’auto con a bordo due giovani in transito lungo la strada statale Varesina. Alla vista della pattuglia, il conducente dell’auto non si è fermato e ha accelerato, dandosi alla fuga. A quel punto è iniziato un veloce e pericoloso inseguimento lungo le vite di Lurate Caccivio, conclusosi poco dopo sulla statale 42, quando i militari sono riusciti a superare l’auto e a bloccarne la corsa. Il conducente però non ha desistito e quando ha visto i finanzieri scendere ed avvicinarsi all’auto ha prima speronato l’autovettura della Gdf e poi ha ingranato la retromarcia trascinando i militari sull’asfalto per alcuni metri e dandosi nuovamente alla fuga all’interno del paese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, sperona l'auto dei finanziaria al posto di blocco: identificato e arrestato

I militari coinvolti sono stati assistiti sul posto da un'autoambulanza della Sos di Appiano Gentile e condotti presso il vicino ospedale Sant'Anna per essere sottoposti alle relative cure mediche. Sono intervenute quindi altre due pattuglie della guardia di finanza che hanno individuato il conducente del mezzo, un italiano, all'interno della propria abitazione. L’uomo, prelevato e condotto in caserma, ha sin da subito motivato la fuga per paura di essere sanzionato per violazione alle norme anti Covid-19. Nel frattempo, il passeggero, italiano anche lui, è stato identificato e condotto in caserma. Il conducente dell'auto oltre alle relative sanzioni elevate per aver violato le misure restrittive relative all'emergenza sanitaria nonché diversi articoli del codice della strada, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, omissione di soccorso, lesioni personali e danneggiamento in attesa del giudizio per direttissima. Ieri, a conclusione del processo per direttissima, il giudice ha convalidato l'attività di polizia giudiziaria operata dalla compagnia di Olgiate Comasco e la difesa ha richiesto il ricorso al rito alternativo del patteggiamento, salvo integrale risarcimento dei danni fisici e materiali da parte dell'imputato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, vinti 59 milioni di euro nell'estrazione di oggi martedì 7 luglio 2020

  • Coronavirus, in arrivo un altro Dpcm di Conte: ecco le nuove misure dal 14 luglio

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 9 luglio 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 11 luglio 2020

  • Stato di emergenza Covid, si va verso la proroga: ecco le conseguenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento