rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Città Milano

La statua imbrattata dagli ambientalisti potrebbe costarci 200mila euro

Sarà necessario l'intervento di un team specializzato dopo che il Comune di Milano avrà indetto una gara

Il ripristino della colorazione originale del monumento equestre a Vittorio Emanuele potrebbe costare fino a 200mila euro. È l'ultima stima emersa sui costi dei lavori dopo il blitz degli attivisti di Ultima Generazione lo scorso 9 marzo.

Gli eco-incursori hanno spiegato che si tratta della stessa vernice utilizzata per il Dito di Cattelan e la Scala, quindi dovrebbe essere lavabile. Ma le evidenze della prima ispezione dei tecnici mostrano che non è così. Tanto che, a oltre un mese dalla performance, il monumento rimane imbrattato, tra lo stupore di passanti e turisti. 

Il sindaco Sala ha parlato di "sfregio alla città". Verrà indetto un bando per indicare la ditta specializzata che procederà ai lavori. Nel frattempo, il disegno di legge proposto dal ministro della cultura Gennaro Sangiuliano, che prevede da 10mila a 60mila euro di multa per chi vandalizza monumenti e altri siti artistici, è stato approvato dal consiglio dei ministri martedì 11 aprile.

Naturalmente gli attivisti di Ultima Generazione non rischieranno le multe previste dal nuovo disegno di legge, ma potrebbero rispondere in Tribunale dei danni causati al monumento, soprattutto visto l'inevitabile lievitamento dei costi dovuto alla procedura speciale che si dovrà avviare per ripristinarlo. E il Comune di Milano potrebbe proporsi come parte civile al processo per recuperare almeno in parte quanto speso.

Super multe e carcere per chi imbratta i monumenti 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La statua imbrattata dagli ambientalisti potrebbe costarci 200mila euro

Today è in caricamento