rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Città Milano

Voragine nel cantiere della metropolitana, palazzo evacuato: "Ecco le crepe nel mio appartamento"

Tra le persone sgomberate dai propri appartamenti anche il giornalista Klaus Davi che racconta a Milanotoday: "Sentiamo spesso tremare i muri, prima o poi doveva succedere".

L'allarme è scattato intorno alle 9.30 quando a causa dei lavori per la costruzione della nuova Metropolitana M4, si è aperta una voragine vicino alle fondamenta di un edificio in via Santa Sofia, pieno centro cittadino di Milano.

Sul posto sono intervenute sei squadre dei vigili del fuoco hanno evacuato l'immobile mentre con alcune betoniere si procede a iniettare cemento alla base dell'edificio e mettere in sicurezza il terreno circostante.

Secondo quanto appreso da MilanoToday la voragine si è aperta mentre si stava lavorando per creare gli ingressi e le uscite di emergenza che serviranno la metro quando sarà operativa. Il cedimento avrebbe interessato le cantine del palazzo.

Tra le persone sgomberate dai propri appartamenti anche il giornalista Klaus Davi che racconta a MilanoToday: "Sentiamo spesso tremare i muri, prima o poi doveva succedere".

"Stamattina ero uscito presto e rientrando mi sono ritrovato con i Vigili del fuoco che mi hanno avvisavano dell'accaduto - spiega il giornalista mostrando le crepe sul muro all'esterno del suo appartamento - Devo dire che un po' me l'aspettavo, spesso sentivo i muri tremare durante i lavori per la galleria della nuova metropolitana blu e persino gli amici che invitato a casa mi dicevano che prima o poi sarebbe accaduto qualcosa".

crollo metro milano-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voragine nel cantiere della metropolitana, palazzo evacuato: "Ecco le crepe nel mio appartamento"

Today è in caricamento