Giovedì, 4 Marzo 2021
Belluno

Crolla un ponte a Gosaldo: il mezzo dei pompieri precipita nel greto di un fiume

Gli occupanti sono riusciti a mettersi in salvo. Il maltempo sta provocando gravi danni in tutto il Veneto

Il ponte crollato a Gosaldo (foto account Twitter di Barbara Paolazzi"

Tragedia sfiorata ieri sera a Gosaldo, piccolo comune in provincia di Belluno, dove un piccolo ponte è crollato facendo precipitare nel greto del fiume un mezzo dei vigili del fuoco. Per fortuna gli occupanti si sono resi conto in tempo del pericolo e hanno abbandonato il mezzo in tempo mettendosi in salvo. Il crollo del ponte ha lasciato la piccola frazione di Rent isolata. “Il fiume in piena - si legge sul quotidiano Il Dolomiti - ha causato il crollo improvviso del ponte mentre erano in atto alcuni interventi di messa in sicurezza die vigili del fuoco”.

E intanto il maltempo continua a imperversare sulla penisola. Oggi pioggia, neve e venti da forti a burrasca forte attraversano l'Italia da Nord a Sud.

I danni del maltempo in provincia di Treviso

In Veneto 411 interventi dei vigili del fuoco tra Belluno, Vicenza, Treviso e Venezia per far fronte ai danni causati da pioggia e neve.  Sono in corso interventi dei vigili del fuoco nel bellunese a causa di allagamenti, smottamenti e alberi caduti. In particolare dalla mezzanotte sono stati già eseguiti 130 interventi, 50 sono in corso di risoluzione mentre sono in attesa altre 150 richieste. Al momento il comune più colpito è Alpago e le zone limitrofe, dove si stanno eseguendo prosciugamenti e sono stati segnalati numerosi danni d'acqua. Stanno operando 50 squadre mentre stanno arrivando squadre di rinforzo dalla colonna mobile regionale. Danni per le piogge si registrano anche nella zona di Feltre, nel Cadore e nell'Agordino.

Danni e allagamenti sono stati segnalati nel Trevigiano, in particolare nel territorio dell'Alta Marca. Il meteo, infatti, a partire da sabato sera non ha mai dato tregua fino alle prime luci di domenica, lasciando dietro di sé una lunga sequela di danni ancora da calcolare. In ogni caso, ad essere state colpite maggiormente sono le zone di Cordignano, Vittorio Veneto e Fregona, oltre all'area del Fadalto, il bellunese, il vicentino e il veneziano, per un totale di ben 411 interventi in tutto il Veneto.

Ad avere la peggio è stato proprio il territorio di Cordignano che è stato letteralmente sommerso dall'acqua a causa dell'esondazione del fiume Meschio stanotte verso le ore 4, tanto che molte famiglie hanno dovuto rifugiarsi ai piani superiori delle loro abitazioni in quanto scantinati e piani terra sono stati a lungo impraticabili a causa dell'alta acqua presente, soprattutto nella frazione di Pinè. Grossissimi disagi, poi, si sono verificato sia nella piazza centrale che in via Diaz, tanto che i vigili del fuoco hanno dovuto operare per ore, insieme alla protezione civile e ai cittadini, per liberare le strade dai detriti e dall'acqua.

Interruzioni sulla ferrovia Brenero-Bolzano

Interruzioni sulla linea ferroviaria Brennero-Bolzano si registrano da ieri sera poco prima delle 20. In particolare sulla linea Brennero-Bolzano, il traffico ferroviario è sospeso nelle tratte Bronzolo-Brennero e Bolzano-Ponte Adige per le avverse condizioni meteo che stanno interessando il Trentino-Alto Adige e che hanno provocato frane in prossimità della sede ferroviaria. E’ in corso la riprogrammazione dell’offerta ferroviaria. L'offerta ferroviaria sulla linea Bolzano-Merano è garantita nella sola tratta Merano-Ponte Adige. I tecnici di Rfi sono comunque al lavoro da ieri sera per ripristinare al più presto la linea ferroviaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla un ponte a Gosaldo: il mezzo dei pompieri precipita nel greto di un fiume

Today è in caricamento