Lunedì, 27 Settembre 2021
Città Napoli

Ospedale Santobono: crolla il soffitto nella stanza con i bimbi ricoverati

Crollo al quarto piano dell'ospedale Santobono di Napoli, nel reparto di nefrologia pediatrica. "Questo ospedale è sicuro?"

NAPOLI - Tanta paura, ma per fortuna nessuna conseguenza grave all'ospedale napoletano Santobono, dove ieri sera nel reparto di nefrologia pediatrica (dove sono ricoverati tre bambini) è crollato il soffitto in una delle stanze del quarto piano (GUARDA LE FOTO). A testimoniarlo - spiegano Francesco Emilio Borrelli dei Verdi e Gianni Simioli della Radiazza - sono stati il personale, parenti e amici dei piccoli pazienti che adesso hanno paura per l'incolumità dei propri bambini.

"E' incredibile che all'esterno come all'interno gli edifici pubblici - attaccano Borrelli e Simioli - continuino inesorabilmente dei crolli. La controsoffittatura è venuta giù e solo la fortuna ha evitato la tragedia questa volta. Infatti un bambino si è spostato casualmente proprio pochi istanti prima dal luogo dove c'è stato l'incidente. Le sue pantofoline sono ancora sotto le macerie. Per fortuna tutti i bambini stanno bene, hanno avuto solo un grande spavento. A a questo punto però ci domandiamo: questo ospedale è sicuro? Da cosa è dovuto questo crollo visto che il reparto risulterebbe di realizzazione recente con lavori effettuati da poco? Caldoro è cosciente dello stato in cui versa la Sanità in Campania che solo formalmente e secondo quello che lui dice sarebbe risanata ma che nella percezione comune è crollata come il soffitto del Santobono?"

"La verità è che gli edifici pubblici e ovviamente anche quelli privati - concludono Borrelli e Simioli - non hanno subito adeguate manutenzioni con il passare degli anni e che la Protezione Civile nazionale a nostro avviso non ha realizzato a adeguato i piani di evacuazione in caso di emergenza. Allo stato attuale non è difficile prevedere che in caso di eruzioni o forti terremoti gli edifici crolleranno come birilli e oltre ai danni potremmo trovarci dinnanzi ad una vera e propria strage. Moriremo come topi in trappola.  Purtroppo il problema della sicurezza e della tenuta statica degli edifici è da tempo sottovalutato visto che si pensa solo a nuovi condoni e continue cementificazioni selvagge. (da NapoliToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Santobono: crolla il soffitto nella stanza con i bimbi ricoverati

Today è in caricamento