rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Trieste

Sceglie di curare il Covid da solo, imprenditore no vax morto in casa

Aveva scelto le cure domiciliari, stroncato a 50 anni da una crisi cardiaca. Positivi e sintomatici anche la moglie e i due bambini.

Aveva contratto il Covid e stava cercando di combatterlo da solo a casa, convinto che le cure domiciliari fossero sufficienti, ma è morto. È accaduto ieri a Trieste, nel quartiere di Padriciano dove un imprenditore di 50 anni, I.D. le sue iniziali, è stato ritrovato cadavere dai sanitari intervenuti dopo essere stati chiamati perché l'uomo era stato colto da una crisi cardiaca. Vani i ripetuti tentativi di rianimazione.

Difensore delle posizioni no vax, l'uomo insieme alla moglie gestiva un bed and breakfast ed era titolare di una piccola impresa. Positivi e sintomatici anche la moglie e i due bambini.

"Vediamo purtroppo che ci sono sempre più casi di persone che scelgono queste cure domiciliari. Lo constatiamo ormai ogni giorno. La situazione sta diventando drammatica - riferisce al quotidiano il Piccolo il primario del 118 di Trieste, Alberto Peratoner - Affidarsi a cure e a professionisti non in linea con le evidenza scientifiche è molto pericoloso".

Coronavirus, il bollettino di oggi sabato 20 novembre 

Il super Green pass e le nuove restrizioni in zona gialla: il giro di vite a Dicembre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sceglie di curare il Covid da solo, imprenditore no vax morto in casa

Today è in caricamento