Mercoledì, 21 Aprile 2021
Treviso

La denunciano per furto e lei cerca di sfondare il cancello della caserma dei carabinieri (in retromarcia)

I carabinieri di Spresiano l'avevano convocata in caserma per notificarle una denuncia per furto aggravato ma la reazione di una 51enne, incensurata, è stata sorprendente

Scene di ordinaria follia nel Trevigiano. Una dona si è volontariamente schiantata in auto contro il cancello della caserma dei carabinieri, "per vendicarsi": è stata arrestata. I fatti: i carabinieri di Spresiano l'avevano convocata in caserma per notificarle una denuncia per furto aggravato ma la reazione di una 51enne del posto, incensurata, è stata quantomeno sorprendente. Come riporta "La Tribuna di Treviso" per "vendicarsi" della denuncia appena ricevuta la donna è salita in auto ma, invece di tornare a casa, ha cercato di sfondare il cancello della locale caserma dei carabinieri in retromarcia.

Nei giorni precedenti la donna è stata ripresa dalle videocamere di un centro commerciale della zona a rubare in diversi negozi. I carabinieri hanno convocato la donna in caserma domenica mattina, 17 maggio, ma non appena si è vista notificare la denuncia per furto la donna ha perso la testa. Dopo essere salita in macchina ed essersi messa al volante, invece di allontanarsi dalla caserma ha iniziato a colpire più volte il cancello in retromarcia. La cancellata è uscita dal suo asse ma non è stata abbattuta dall'auto. I militari dell'Arma non hanno potuto fare altro che arrestarla con l'accusa di danneggiamento aggravato.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denunciano per furto e lei cerca di sfondare il cancello della caserma dei carabinieri (in retromarcia)

Today è in caricamento