Fermato per un controllo, mostra i genitali ai poliziotti: maxi-sanzione in arrivo

Denunciato un uomo che ha mostrato gli organi genitali agli agenti della Polizia Stradale di Acqui Terme che lo avevano fermato per un controllo

Foto repertorio Ansa

Per lui è in arrivo anche una maxisanzione. E' stato denunciato un uomo che ha mostrato gli organi genitali agli agenti della Polizia Stradale di Acqui Terme che lo avevano fermato per un controllo chiedendogli poi i documenti.

Un cittadino di nazionalità marocchina residente nella città termale era stato fermato insieme ad alcuni connazionali a bordo di un'auto il cui conducente è stato poi sottoposto all'alcoltest (risultato positivo).

Acqui Terme (Alessandria): denunciato dopo il controllo di polizia

Gli agenti della stradale hanno deciso di sottoporre a controllo tutte le persone a bordo. Tra questi, scrive il quotidiano locale Il Piccolo, un uomo è sembrato eccessivamente euforico, oltre che ostile al controllo.

Più di una volta ha esibito i propri genitali in gesto di scherno nei confronti degli agenti di polizia: è scattata quindi la denuncia per atti osceni in luogo pubblico, per i quali è prevista una sanzione di minimo 5mila euro da pagare entro 60 giorni. 

L'articolo 527 del codice penale prevede infatti che chiunque, in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, compie atti osceni è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 a euro 30.000.

Sorpreso a fare pipì su un muro in pieno giorno: la multa è un salasso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox, le previsioni della settimana dal 13 al 19 gennaio 2020

  • Aumenti in busta paga da luglio 2020: chi può sorridere

  • Busta paga più ricca da luglio: cambia anche il bonus Renzi, gli 80 euro diventano 100

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di sabato 11 gennaio 2020

  • Sanremo 2020, la furia di Claudia Gerini contro Amadeus: "Comportamento inaccettabile"

Torna su
Today è in caricamento