Mercoledì, 3 Marzo 2021
Biella

"Morte naturale", ma era omicidio: confessa il vicino di casa

Dino Baglioni era stato ritrovato a letto, forse per simulare una morte naturale. L'autopsia ha rivelato poi che aveva la testa fratturata in più punti

Un fermo immagine tratto da un video della polizia mostra la polizia scientifica nella casa di Dino Baglioni, il pensionato 90enne di Pralungo (Biella) trovato nella sua abitazione una settimana fa con il cranio fratturato, a Biella 18 ottobre 2018 / Ansa

E' stato ucciso da un vicino per una rapina Dino Baglioni, pensionato 90enne di Pralungo, in provincia di Biella. Lorenzo Osella, 34 anni, scrive Repubblica, ha confessato il delitto aiutando anche gli investigatori a ritrovare l'arma, gettata sulle sponde di un torrente.

Baglioni abitava da solo da circa vent'anni nella frazione di Malavecchia. Il vicesindaco, avendo notato l'assenza di Baglioni dal bar dove era solo andare, aveva dato l'allarme e aveva richiesto l'intervento dei vigili del fuoco.

L'uomo è stato ritrovato a letto, forse per simulare una morte naturale ma gli agenti hanno notato una minuscola macchia di sangue e si sono insospettiti. L'autopsia ha rivelato poi che Baglioni aveva la testa fratturata in più punti. 

Milano, massacrato dal vicino a colpi di pietra in testa: morto un uomo di 62 anni 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Morte naturale", ma era omicidio: confessa il vicino di casa

Today è in caricamento