Giovedì, 15 Aprile 2021
Lecce

Due vigili bullizzano un disabile e mettono il video su WhatsApp: la vittima minaccia il suicidio

L’uomo, disabile al 100 per cento, sarebbe stato vittima anche di altri episodi

Un frame del video

Due agenti della polizia locale di Maglie risultano indagati dalla Procura di Lecce per istigazione al suicidio, violenza privata e interruzione di pubblico servizio. Sono accusati di aver deriso un uomo disabile al 100 per cento, durante l’orario di lavoro, filmandolo e poi facendo girare il video su WhatsApp. Dopo aver saputo che il filmato era diventato virale, la vittima avrebbe detto di volersi suicidare.

Venerdì scorso i carabinieri hanno perquisito l’abitazione e l’ufficio dei due agenti (M.M. e M.B., di 53 e 52 anni), alla ricerca di elementi utili fra computer e cellulari per verificare ogni aspetto della vicenda.

Nel video si vede l’uomo, che aveva parcheggiato la sua bicicletta nell’androne di un palazzo storico magliese usato fino a poco tempo prima come luogo di sosta dei mezzi della polizia locale, scoprire che qualcuno gli ha smontato la ruota anteriore. L’uomo sa che si tratta di uno scherzo dei due agenti e si rivolge irato contro di lui, che iniziano a prenderlo in giro pesantemente.

Il fascicolo in Procura, scrive LeccePrima, non è stato aperto per via del video quanto per un esposto in cui si raccontavano altre vicende, sempre con il disabile vittima di scherzi. L’uomo sarebbe stato seguito dagli agenti più volte, fotografato, le sue immagini postate sui social accompagnate da battute, croci, bari, dandogli così la nomea del menagramo. Da questo poi si è scoperto il video.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due vigili bullizzano un disabile e mettono il video su WhatsApp: la vittima minaccia il suicidio

Today è in caricamento