rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Rifiuti emergenza Capitale / Roma

"La discarica di Roma sarà a Pian dell'Olmo. Se serve, pronti a usare l'esercito"

Il commissario all'emergenza rifiuti, Sottile, avverte la popolazione di Riano da giorni in presidio di protesta: "Basta 'comitati del no'. Il sito scelto è quello definitivo"

La nuova discarica di Roma sarà a Pian dell'Olmo. La scelta "è definitiva". Lo chiarisce Goffredo Sottile, commissario straordinario dei rifiuti a Roma. Una presa di posizione che non fa altro che aumentare ulteriormente le proteste nel comune di Riano, il cui territorio confina con il sito scelto. 

Ed è proprio in relazione alle proteste che il commissario Sottile ha sottolineato come "in Italia c'è la cultura del 'comitato del no'". E per 'liberare' la zona del sito dal presidio dei cittadini di Riano, Sottile precisa: "Certamente non invoco l'impiego delle forze dell'ordine o tantomeno dell'esercito. Ma se purtroppo ci sarà bisogno del loro intervento, immagino che ci sarà".



Per Sottile, intervistato da Rai News 24, "i provvedimenti adottati vanno fatti rispettare, siamo in uno Stato democratico e serio. Mi rendo conto dello stato d'animo delle persone ma mi rendo purtroppo conto anche della disinformazione che circonda la cultura del rifiuto. Purtroppo appena si cerca di fare qualcosa insorge subito il 'comitato del no' e la situazione si complica".



Il prefetto Sottile sottolinea inoltre, che quella di Pian dell'Olmo "è una scelta definitiva, non abbiamo tanto tempo per girare da un sito all'altro, siamo in urgenza. La decisione è presa. Ovviamente, laddove gli accertamenti che vengono immediatamente disposti dovessero dimostrare che il sito non è idoneo, vedremo. Ma tanto se troviamo un altro sito, ci saranno nuove proteste. C'è questo atteggiamento psicologico nei confronti dei rifiuti che certamente ostacola. Io sono prontissimo a incontrare tutti coloro che ragionano e non strillano su questo problema".


Il sito di Pian dell'Olmo, nuova discarica di Roma


In riferimento alla discarica di Pian dell'Olmo, Sottile si dice convinto che non porterà però problemi ambientali: "Prima di protestare, bisogna conoscere le cose. Lo sforzo sarà di puntare al rifiuto trattato, che perde tutte le caratteristiche negative. Una discarica ben gestita non provoca danni al di là del suo perimetro, ci può essere il disagio del transito dei mezzi, ma una discarica controllata produce addirittura ricchezza col recupero energetico. Non c'è da aver paura. Poi faremo tutti gli accertamenti prescritti dalla normativa europea e nazionale".



La protesta dei cittadini di Riano contro la discarica a Pian dell'Olmo

Sottile ha anche commentato le presunte tensioni con il ministro all'Ambiente Clini che ieri ha espresso dubbi sulla scelta definitiva di Pian dell'Olmo: "Io ho trovato convergenza nelle istituzioni territoriali - ha detto a Radio 24 - anche del ministro Clini che era presente quando c'è stata la riunione al ministero e ha avallato questo percorso. Non commento i commenti dei politici, esulano dalle mie competenze. Dico che quando ho assunto la decisione l'ho fatto sulla base delle opinioni dei politici interessati".



Il commissario ha infine confermato che la strada giusta è quella di puntare sulla differenziata: "Certo la differenziata è l'autostrada di sbocco. Per arrivarci occorrono tempi, non lunghissimi, sto lavorando su questo con incontri a partire già da oggi".

VIDEO - LA PROTESTA AD OLTRANZA DEI CITTADINI DI RIANO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La discarica di Roma sarà a Pian dell'Olmo. Se serve, pronti a usare l'esercito"

Today è in caricamento