rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Città Pescara

Ragazzo ucciso, forse scambiato per il fratello gemello

Domenico Rigante, 24 anni, è stato ucciso ieri sera a Pescara dopo una rissa con un gruppo di rom. Potrebbe esser stato scambiato per il fratello Antonio

PESCARA - Tragica serata di sangue ieri a Pescara. Un giovane di 24 anni, Domenico Rigante, tifosissimo della squadra cittadina, è stato freddato a colpi di pistola in via Polacchi. Ciò che emerge dai primi particolari investigativi è sconcertante: il ragazzo potrebbe esser stato scambiato per il fratello gemello Antonio, e quindi colpito a morte per errore.

LA RISSA E L'OMICIDIO - Da quanto si apprende, si è trattato di una vera e propria spedizione punitiva da parte di alcuni rom. Un omicidio nato probabilmente a seguito di una rissa scoppiata due sere fa a Pescara Vecchia, e che aveva coinvolto Domenico ed il fratello gemello Antonio.

Il giovane, padre di una bimba di 4 mesi, è stato trasportato d'urgenza in ospedale dove è morto a seguito dell'emorragia riportata. Il colpo di pistola che lo ha centrato nella parte bassa della schiena è stato fatale. La vittima, a differenza del fratello Antonio, non sarebbe riuscita a fuggire in tempo quando il gruppo di violenti è arrivato.

Intanto le forze dell'ordine stringono il cerchio attorno ai responsabili: sono in atto una serie di perquisizioni a tappeto e a quanto pare gli investigatori sarebbero già sulle tracce di chi ha sparato, un giovane rom di una nota famiglia di nomadi pescaresi. (da ilPescara)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo ucciso, forse scambiato per il fratello gemello

Today è in caricamento