rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Città Vicenza

Parroco accusato di aver molestato due sorelle nel confessionale

Il don è stato rinviato a giudizio per violenza sessuale aggravata su minore: avrebbe abusato di due ragazzine. Lui nega e sostiene che i suoi atteggiamenti affettuosi siano stati mal interpretati

VALLI DEL PASUBIO (VICENZA) - Un parroco di 80 anni avrebbe molestato sessualmente due sorelle mentre le confessava. I fatti risalgono a un periodo tra il 2007 e il 2008, mentre la denuncia è stata fatta dalla madre delle due ragazze soltanto del 2013, quando la donna e le figlie si erano rivolte ai servizi sociali per altri problemi e le ragazze hanno poi rivelato l’accaduto. 

Il parroco, don Giovanni Baccega, ora in pensione a Crespano del Grappa, nega tutto e sostiene che le due sorelle abbiano male interpretato quelle che in realtà erano atteggiamenti affettuosi. Al tempo dei fatti, don Baccega amministrava la parrocchia di Sant’Antonio, frazione di Valli del Pasubio. Le due ragazze hanno aspettato anni per denunciare il parroco, molto legato al loro patrigno. Come riporta VicenzaToday, la famiglia era stata aiutata anche economicamente dal don che, alla fine del 2008, avrebbe provato a mettere una pietra sopra alla vicenda con una lettera di scuse indirizzata alle due giovani. 

​Secondo le accuse che gli vengono rivolte, don Baccega avrebbe preso in disparte la maggiore delle due sorelle, all’epoca non ancora 14enne, e le avrebbe accarezzato fianchi e glutei. Il prete avrebbe infilato le mani anche sotto gli indumenti della ragazza, toccandola nelle parti intime. In una sola occasione lo stesso trattamento era stato riservato anche alla sorella minore, di due anni più piccola. 

Il giudice di Vicenza Roberto Venditti ha rinviato a giudizio il parroco con l’accusa di violenza sessuale aggravata su minore. Il processo inizierà il prossimo 18 settembre. (da VicenzaToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parroco accusato di aver molestato due sorelle nel confessionale

Today è in caricamento