rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Città Terni

Compra all'asta mobili di una coppia di vecchietti malati e poi glieli dona

"Non accetto che simili provvedimenti siano presi nei confronti di persone deboli", ha dichiarato il benefattore

Un angelo custode ha aiutato una coppia di vecchietti di Terni proprio mentre a causa di un pignoramento gli stavano per portare via i mobili di casa. Sembra una storia di Natale, ma è successo davvero. Enrico Donnola, giovane trentenne spoletino ha deciso di donare alla coppia di ottantenni, soli e malati, i loro mobili appena comprati all'asta: sedie, tavoli, quadri, tappeti, i ricordi di una vita praticamente.

Dopo aver ascoltato il racconto della donna, Enrico ha fatto mettere per iscritto all’ufficiale giudiziario che tutti i beni da lui comprati all'asta, sarebbe dovuti restare lì dove erano sempre stati. "Si vedeva che quegli oggetti erano frutto di una vita di lavoro e fatica. Che attaccati a quelle vetrine c’erano pezzi di vita”, ha dichiarato il giovane benefattore.

"Nella vita le difficoltà le possiamo trovare tutti. Io, nonostante le aste giudiziarie le frequenti spesso, non accetto che simili provvedimenti siano presi nei confronti di persone deboli".

Enrico si è dimostrato un uomo pieno di valori. “Mi è stato chiesto il perché di questa scelta ed io ho risposto che non solo non avrei voluto nemmeno vedere i mobili che avevo comprato, ma che non ritenevo neppure giusto portarli via a persone che magari li avevano comprati con tanti sacrifici. Persone che, tra l’altro, non stanno bene. Si tratta di una coppia dove lei è invalida e seguita dagli assistenti sociali e lui non sta molto bene in salute. A loro voglio solo augurare tanta salute, perché ne hanno davvero poca".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Compra all'asta mobili di una coppia di vecchietti malati e poi glieli dona

Today è in caricamento