rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Città Catania

"Sei una prostituta", insulta e picchia la ex davanti al figlio

Secondo quanto ricostruito, la donna aveva anche lasciato la casa comune ma non era bastato a evitare la persecuzione

Minacciata, picchiata e insultata - "prostituta" l'appellativo più gentile - in pubblico. Nell'incubo, per due lunghi anni, c'è stata una donna mauritana di 36 anni residente a Catania. Sotto accusa per maltrattamenti adesso c'è un indiano di 37 anni, finito adesso agli arresti domiciliari con l'applicazione del braccialetto elettronico.

Secondo quanto ricostruito, la donna aveva anche lasciato la casa che condivideva con l'uomo e il figlio ma non era bastato. La persecuzione era continuata. Gli incontri tra lei e il figlio erano diventate occasioni per lui di sfogare la propria aggressività prendendo a calci e pugni la porta d'ingresso della nuova abitazione della compagna. Un giorno, dopo aver ripreso con sé il bambino, le aveva urlato contro chiamandola "prostituta". 

La donna non aveva mai denunciato le violenze, anche se era riuscita a scattare delle foto alle ferite provocatele dall'ex compagno nel corso del tempo.

Continua a leggere su Today.it...
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sei una prostituta", insulta e picchia la ex davanti al figlio

Today è in caricamento