rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Città Padova

Chiede di entrare in casa per usare il bagno: aggredita e stuprata

Un uomo di 40 anni è stato rinviato a giudizio. Secondo l'accusa stava eseguendo alcuni lavori di giardinaggio per la vittima quando, con una scusa, è entrato nell'appartamento e l'ha aggredita

Ha aperto la porta di casa al giardiniere che le aveva chiesto la cortesia di usare il bagno, ma poi è stata aggredita e violentata. Una donna di Padova è stata stuprata e adesso un 40enne di origini indiane e residente in provincia di Brescia è stato rinviato a giudizio.

Secondo l'accusa l'uomo stava lavorando in giardino, ma ha chiesto di potere fare una pausa e usare il bagno. Una volta in casa avrebbe aggredito la vittima, l'avrebbe afferrata con entrambe le mani, palpeggiata e avrebbe cercato di baciarla. La donna, colta alla sprovvista e presa dal panico, sarebbe riuscita a divincolarsi ma il giardiniere non avrebbe desistito. Anzi, prima sarebbe riuscito a baciarla sul collo, poi nonostante le resistenze l'avrebbe spinta contro prima contro un muro e poi sul letto consumando la violenza. La donna, sotto choc, ha presentato denuncia. I medici, oltre ai segni della violenza sessuale, hanno trovato anche lesioni al collo.

L'uomo è stato identificato e bloccato. G.B. deve rispondere di violenza sessuale e lesioni personali. Il giudice lo ha rinviato a giudizio e l'udienza è in calendario per il prossimo marzo.  

Tutte le notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiede di entrare in casa per usare il bagno: aggredita e stuprata

Today è in caricamento