"Trasporto caffè, posso circolare": ma nel nascondiglio ci sono 3 chili e mezzo di coca

I carabinieri del nucleo radiomobile hanno arrestato un 32enne dopo averlo fermato al casello di Firenze Ovest sull’autostrada A1, per un normale controllo

Era già stato fermato e multato a Pasquetta. I carabinieri del nucleo radiomobile hanno arrestato un 32enne dopo averlo fermato al casello di Firenze Ovest sull’autostrada A1, per un normale controllo. L'uomo, residente a Ravenna, è risultato essere un imprenditore attivo nel settore della distribuzione di bevande e una settimana or sono era stato multato durante delle consegne di caffè. I militari hanno però notato un atteggiamento sospetto, hanno fatto intervenire una squadra cinofila per vederci chiaro.

Non trasportava solo caffè. Il cane Roy ha subito fiutato qualcosa, guidando il proprio conduttore nell’abitacolo, proprio sul sedile del passeggero. Sotto la seduta i carabinieri hanno infatti rinvenuto tre panetti di sostanza stupefacente dal peso di circa 3,5 chilogrammi di cocaina. Ma l’insistenza di Roy ha suggerito ai militari di continuare le ricerche sul mezzo, concentrandosi sul bagagliaio del veicolo.  Non trovando nulla, è risultato necessario l’intervento di personale specializzato che ha proceduto allo smontaggio di parti della carrozzeria per addivenire ad un nascondiglio artigianale, realizzato sotto il sedile posteriore. Lì dentro è stato rinvenuto un altro panetto, del peso di circa 1.150 grammi della stessa sostanza stupefacente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, in casa dell'uomo i carabinieri di Faenza hanno rinvenuto oltre 37mila euro nascosti nel mobilio della casa, denaro che va a sommarsi ai 1.300 euro trovati sulla sua persona e ritenuti provento dell’attività delittuosa. Sono scattate le manette, l'accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Lo spaccio ai tempi del coronavirus: peperoni ripieni di cocaina

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, vinti 59 milioni di euro nell'estrazione di oggi martedì 7 luglio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 4 luglio 2020

  • Alena Seredova: "Buffon mi ha fatto gli auguri per la nascita di Vivienne"

  • Mangiano e scappano senza pagare: ma la figuraccia di quattro amici è "epocale"

  • Rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: esplode focolaio di coronavirus

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento