Giovedì, 29 Luglio 2021
Città Milano

Trovate morte le due giovani scomparse: una era riuscita a chiamare il 112

Vicino a Milano. Una delle due aveva lanciato l'allarme dicendo che l'amica era morta e lei gravemente ferita dopo essere state investite. Il ritrovamento dopo ore di ricerche in un campo

Sono state trovate morte due donne di 28 e 32 anni che erano scomparse da venerdì mattina nelle campagne di San Giuliano Milanese. Le ricerche da parte dei carabinieri, dei vigili del fuoco con le unità cinofile e della protezione civile sono durate oltre 24 ore. Tutto è iniziato quando, alle undici e mezza di venerdì, una giovane ha contattato il 112 e, senza fornire le sue generalità, ha riferito all'operatore, in lingua araba, di trovarsi in un campo di mais presso il confine con San Donato.

Secondo il racconto della donna, lei e l'amica sarebbero state investite da una mietitrebbia; l'amica era deceduta, lei era gravemente ferita. Poi la comunicazione si è interrotta e, da quel momento, il numero di telefono non è più stato raggiungibile: nel frattempo non è stato possibile "riagganciarlo" mentre, durante la telefonata, l'apparecchio era stato localizzato in via Toscana a San Giuliano, in aperta campagna.

Trovate morte Sara El Jaafari, 28 anni, e Hanan Nekhla, 32 anni

Le ricerche sono subito partite, sia a terra sia con l'aiuto degli elicotteri del 118 e dei carabinieri. I militari nel frattempo hanno avviato alcuni accertamenti e sono riusciti ad identificare le donne: Sara El Jaafari, 28 anni, e Hanan Nekhla, 32 anni, entrambe di origine marocchina, avevano detto ai familiari che sarebbero tornate a casa ma la loro scomparsa non era stata denunciata. Le ricerche sono terminate sabato sera. In un campo di mais che costeggia la Tangenziale Ovest, nel territorio di San Giuliano, sono stati trovati i corpi esanimi di due giovani donne corrispondenti alle persone cercate.

E’ stato poi identificato e sentito domenica dai carabinieri il bracciante agricolo che venerdì avrebbe investito e ucciso con un mezzo agricolo le due donne. Sequestrato anche il mezzo pesante in questione, che verrà sottoposto ad analisi e accertamenti.

Ora si indaga per cercare di arrivare a chiarire i contorni della vicenda. Sembra che le due donne avessero l'abitudine di assentarsi insieme a lungo dalle rispettive abitazioni, ragione per cui i familiari non si sono allarmati per quello che pareva un momentaneo anche se prolungato allontanamento, come già avvenuto altre volte. Vicino ai due corpi senza vita sono state trovate alcune coperte. Sara El Jaafari e Hanan Nekhla sono state trovate senza vita ieri sera in una scena definita "complessa", tra piante alte quattro metri: erano su un giaciglio di fortuna, tra cellulari, zampironi, bottiglie di alcolici e pezzi di carta stagnola.

I medici legali intervenuti ieri sera sul luogo del ritrovamento hanno riscontrato sui corpi segni di schiacciamento e parziale trascinamento compatibili con l'investimento da parte di un trattore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovate morte le due giovani scomparse: una era riuscita a chiamare il 112

Today è in caricamento