Mercoledì, 23 Giugno 2021
Frosinone

Elisabeth Durazzo: la giovane infermiera morta nel sonno

Aquino e Piedimonte San Germano in lutto per la scomparsa improvvisa della 39enne che lavorava all'ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone

Elisabeth Durazzo aveva 39 anni

Elisabeth Durazzo è morta nel sonno a 39 anni. La giovane infermiera che viveva a Piedimonte San Germano e lavorava all'ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone è deceduta per cause naturali. Il dramma ieri mattina nella sua abitazione in viale Decorato. Sposata e madre di un bambino, la donna non aveva patologie ed era in ottima salute. Nei giorni scorsi, come da prassi quando si presta servizio in strutture sanitarie, si era sottoposta al tampone molecolare che aveva dato esito negativo al coronavirus. Nulla lasciava presagire una simile tragedia. Originaria di Aquino, viveva nella cittadina alla porte di Cassino.

Elisabeth Durazzo: l'infermiera morta a Piedimonte San Germano (Frosinone)

A dare l'allarme sono stati i familiari, ma quando i soccorsi dell'Ares 118 sono arrivati sul posto per Elisabeth Durazzo non c'era ormai più nulla da fare. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Piedimonte e della compagnia di Cassino. Il medico legale ha accertato la morte per cause naturali, molto probabilmente un arresto cardiaco arrivato nel sonno. Lo scorso mese di novembre l'infermiera aveva festeggiato l'avvenuta assunzione a tempo indeterminato presso l'ospedale di Frosinone. Elisabeth Durazzo amava il suo lavoro che svolgeva come una vera e propria missione.

I funerali si terranno oggi alle 15 nella cattedrale di San Tommaso ad Aquino. Il sindaco di Aquino, Libero Mazzaroppi, in uno struggente messaggio postato sulla sua pagina Facebook ricorda la giovane donna scomparsa: "Aquino piange una delle sue figlie migliori, una giovane moglie e una fantastica mamma. Elisabeth, solo pochi giorni fa avevi scritto sul tuo profilo "Welcome 2021 e non fare scherzi". Il destino è crudele perché oggi non ci sei più. Nessuno nella nostra città riesce a trattenere le lacrime e a placare lo sconforto per te e per i tuoi cari cui, ti assicuro, sarà umanamente impossibile alleviare il dolore e lo strazio. Sarai sempre presente in mezzo a tutti noi, da qui all'eternità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elisabeth Durazzo: la giovane infermiera morta nel sonno

Today è in caricamento