rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Città Padova

Si spogliava e masturbava davanti a minori: condannato il "maniaco del bus"

Ogni giorno prendeva lo stesso mezzo per poterli incontrare, poi la denuncia. Adesso è arrivata la condanna: tre anni e otto mesi

PADOVA - Lo chiamavano "il maniaco del bus dei ragazzi". Sono stati due episodi di violenza a far scattare le denunce: la polizia gli aveva dato la caccia e alla fine era arrivata la misura cautelare che lo aveva costretto ai domiciliari. Ora arriva la condanna: tre anni e otto mesi di carcere per Ersio De Biase, 58enne residente nel quartiere Arcella a Padova, ex militare impiegato negli uffici logistici dell'esercito. 

La sentenza è stata pronunciata dal il gup Lara Fortuna al termine di un giudizio abbreviato che, per legge, prevede lo sconto di una terzo della pena. Il reato contestato è di violenza sessuale ai danni di minori. Durante l'udienza l'avvocato difensore Francesco Cibotto aveva presentato una consulenza medico legale in cui veniva dichiarato lo stato di incapacità di intendere e di volere di De Biase. 

Il primo episodio segnalato alla polizia risale al 19 ottobre 2015: a bordo del bus della linea 15, di fronte a un dodicenne e ad altri passeggeri adulti, l’uomo si era masturbato. Pochi giorni dopo il copione si ripete sempre a bordo dello stesso mezzo, davanti a numerosi ragazzi che stavano andando a scuola. Così i genitori delle piccole vittime avevano presentato denuncia. Una volta identificato era stato accompagnato in questura ma lui aveva negato tutto. Poi la confessione, che hanno fatto scattare i domiciliari. 

La notizia su Padovaoggi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spogliava e masturbava davanti a minori: condannato il "maniaco del bus"

Today è in caricamento