Sabato, 19 Giugno 2021
Città Nuoro

Uomo ucciso a sprangate: arrestato il nipote

C'è un arresto a Orotelli per l'omicidio di Esperino Giobbe, l'allevatore di 73 anni trovato morto il 17 ottobre 2020 nella sua azienda agricola nelle campagne del paese, in località Filighe. In manette il nipote, l'anziano sarebbe stato ucciso per una questione di terreni

Foto di repertorio

La svolta a quasi 8 mesi dal fatto di sangue. C'è un arresto a Orotelli (Nuoro) per l'omicidio di Esperino Giobbe, l'allevatore di 73 anni trovato morto il 17 ottobre 2020 nella sua azienda agricola nelle campagne del paese, in località Filighe. Il cadavere fu scoperto dai parenti che allertarono il 118, ma i soccorsi furono vani. In un primo momento si pensò a un incidente o a un malore. Poi le indagini presero un'altra piega. La persone arrestata oggi è un nipote della vittima. I carabinieri della compagnia di Ottana e del Reparto operativo del comando provinciale di Nuoro hanno eseguito una misura di custodia cautelare in carcere, disposta dal gip su richiesta della procura, nei confronti di Gian Michele Giobbe, 40 anni: raccolti "elementi gravi, decisivi e concordanti" sul movente e sulle modalità dell'agguato.

Sin dai primi giorni aveva preso presto piede l'ipotesi dell'omicidio: erano state eseguite perquisizioni nei confronti di due parenti della vittima e ed erano stati sequestrati alcuni capi di abbigliamento per la presenza di tracce di sangue latenti, poi esaminati dagli esperti del Ris di Cagliari. Il nipote lo avrebbe ucciso per dissidi causati alla gestione di terreni di famiglia secondo quanto accertato dai carabinieri. Avrebbe colpito più volte con un corpo contundente (una spranga forse) lo zio Esperino, di 73 anni, fino a causarne la morte. Lo inchioderebbero alcune tracce di sangue su uno stivaletto. L'arrestato è stato trasferito nel carcere di Badu e Carros, a Nuoro, in attesa dell'interrogatorio del gip.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo ucciso a sprangate: arrestato il nipote

Today è in caricamento