Giovedì, 25 Febbraio 2021
Chieti

Esplosione in una fabbrica di esplodenti a Casalbordino: tre vittime

Il fatto in provincia di Chieti. La Procura di Vasto ha aperto un fascicolo sull'accaduto

Un frame del video diffuso dai vigili del fuoco dal luogo dell'esplosione

Esplosione in una fabbrica di esplodenti a Casalbordino, in provincia di Chieti.

Si tratta della fabbrica Esplodenti Sabino, in contrada Termine, che si occupa del recupero di armi ed esplosivi. Inizialmente era stata indicata come fabbrica di fuochi d’artificio. La sede amministrativa dell’azienda è a Lanciano. 

L'esplosione in una fabbrica a Casalbordino

Il sindaco di Casalbordino Filippo Marinucci ha confermato la morte di tre persone. I tre dipendenti morti nell’esplosione erano tutti della provincia di Chieti: P.P., di Pollutri, C.S., di Casalbordino, N.C., di Guilmi.  

Secondo quanto si è appreso, le vittime erano impegnate in una delicata operazione di smaltimento di esplosivo da riutilizzare, una delle attività di cui si occupa da anni l'azienda di Casalbordino. Si tratta di un intervento compiuto in gruppo, in una casamatta, a una temperatura molto bassa. Per cause da accertare, ci sarebbe stata l'esplosione che ha travolto e ucciso i tre uomini. La procura di Vasto ha aperto un fascicolo sull'accaduto.

Esplosione a Casalbordino, Ugl: "Un'inaccettabile strage sul lavoro"

Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, dopo essere intervenuto in consiglio regionale per manifestare la vicinanza ai familiari delle vittime dell'incidente di Casalbordino e il cordoglio della giunta e del consiglio, ha lasciato i lavori dell'aula per raggiungere il luogo dell'esplosione. "Un gravissimo incidente - ha commentato - un grandissimo dolore. Tutto il mio cordoglio ai familiari delle vittime".

“Un’inaccettabile strage sul lavoro”, è il commento del sindacato Ugl. “Occorre intensificare gli sforzi implementando i controlli e la formazione sulla sicurezza, soprattutto laddove si svolgono mansioni ad alto rischio infortuni per fermare una volta per tutte queste stragi”, hanno dichiarato in una nota Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl, e Gianna De Amicis, segretario Ugl Abruzzo, augurandosi che le forze dell’ordine facciano piena luce su questa dolorosa pagina.

"Dai Vigili del Fuoco mi arriva la notizia di una esplosione a Casalbordino in un deposito di esplosivi. 3 vittime purtroppo a quanto si apprende a caldo. Ringrazio il comando di Chieti visitato in ottobre per il servizio che stanno svolgendo. Un sincero abbraccio alle famiglie delle vittime”. Questo il commento su Twitter del sottosegretario al ministero dell’Interno Carlo Sibilia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione in una fabbrica di esplodenti a Casalbordino: tre vittime

Today è in caricamento