rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Città Genova

Scontrino, questo sconosciuto: l'80% dei commercianti non lo fa

Maxi operazione della Guardia di Finanza in provincia di Genova: su 340 esercizi commerciali, 267 non hanno emesso lo scontrino

GENOVA - L'abusivismo fiscale tocca quasi l'80% nel genovese. I controlli della Guardia di Finanza in provincia per verificare l'emissione di scontrini e ricevute fiscali hanno avuto un esito tutt'altro che confortante: tra il 27 e il 28 luglio sono stati controllati complessivamente 340 esercizi, rilevando in 267 casi la mancata emissione del documento - scontrino o ricevuta fiscale - certificativo dei corrispettivi incassati, con una percentuale di irregolarità del 78%.

Sono stati scoperti inoltre, con riguardo a 14 datori di lavoro, 17 lavoratori in nero, tra i quali 10 italiani e 7 stranieri, di cui 6 extracomunitari.

CONTROLLI E SEQUESTRI - Il piano di controllo ha riguardato anche l'abusivismo commerciale in forma ambulante: i controlli in materia di commercio abusivo e sui traffici di materiale contraffatto, hanno portato al sequestro di 72.066 prodotti con marchio d'impresa falsificato, con la denuncia di 8 cittadini extracomunitari, nonché 25.721 articoli di bigiotteria, non conformi agli 'standard' di sicurezza stabiliti dalla normativa comunitaria e quindi potenzialmente pericolosi per la salute. I sequestri di merce falsificata sono avvenuti nella città di Genova e nell'area del Tigullio ed hanno riguardato, in particolare, calzature, borse, occhiali ed articoli di pelletteria di vario tipo.

Nei controlli sono state impiegate 57 pattuglie, con la partecipazione di 120 militari della Guardia di Finanza. (da GenovaToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontrino, questo sconosciuto: l'80% dei commercianti non lo fa

Today è in caricamento