Detenuto scappa dal tribunale di Foggia: era in attesa di giudizio

Francesco Paolo Matrella, 34enne di Cerignola imputato in due diversi procedimenti, è riuscito ad 'evadere' dal tribunale e a dileguarsi mentre era in attesa di giudizio

Tribunale di Foggia

FOGGIA - E' riuscito ad evadere e a fuggire dalle cellette del tribunale di Foggia. Francesco Paolo Matrella, 34enne di Cerignola in attesa di giudizio, era imputato in due diversi procedimenti ed è riuscito ad ‘evadere’ e a dileguarsi stamattina dal Palazzo di giustizia foggiano.

"POSSO ANDARE IN BAGNO?" - Come ricostruisce FoggiaToday, sono state attivate tutte le misure necessarie a rintracciare il 34enne, che risulta tuttora ricercato. La dinamica dell’evasione è ancora da ricostruire e sulla vicenda vige il più stretto riserbo. A rompere il silenzio sull’accaduto è Domenico Mastrulli del Co.S.P., il Coordinamento Sindacale Penitenziario, impegnato in una riunione al carcere di Foggia. Secondo la versione diffusa dal Co.S.P. pare che il 34enne abbia chiesto e ottenuto di andare in bagno, salvo poi far perdere le sue tracce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Forte la denuncia di Mastrulli a FoggiaToday: “Continuiamo a denunciare le gravi condizioni di precarietà in cui sono costretti a lavorare gli agenti della polizia penitenziaria”, spiega. “Le scorte viaggiano in condizioni ormai ai limiti della sicurezza. La carenza di personale non permette di garantire il rapporto di 3/1 (ovvero tre agenti per detenuto) richiesto”. Nel caso specifico, ad esempio, erano presenti in Tribunale otto detenuti, ma solo sei unità della polizia penitenziaria (compreso l’autista). “Il comparto della polizia penitenziaria soffre della carenza di 10mila unità, di cui 400 nella regione Puglia e 80 nel Foggiano. Chiediamo al Governo di intervenire e di farsi carico di tale grave problematica”. In corso le operazioni di ricerca da parte degli uomini della penitenziaria e di altre forze di polizia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, vinti 59 milioni di euro nell'estrazione di oggi martedì 7 luglio 2020

  • Coronavirus, in arrivo un altro Dpcm di Conte: ecco le nuove misure dal 14 luglio

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 9 luglio 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 11 luglio 2020

  • Stato di emergenza Covid, si va verso la proroga: ecco le conseguenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento