Baffi e barba disegnati col pennarello: così il detenuto è evaso

L'uomo, 38 anni, è fuggito dall'ospedale napoletano San Giovanni Bosco: è stato arrestato in piena notte a Torre Annunziata

NAPOLI - Si è disegnato barba e baffi finti con un pennarello per non farsi riconoscere e, proprio come in un film, si è calato con le lenzuola dalla stanza dell'ospedale napoletano San Giovanni Bosco, nella quale era ricoverato.

L'uomo protagonista della fuga rocambolesca, un detenuto di 38 anni, è stato scoperto e arrestato dagli agenti di polizia penitenziaria davanti ad un locale di Torre Annunziata. "I poliziotti penitenziari si sono subito attivati per mettersi sulle tracce del fuggitivo", ha spiegato Donato Capece, segretario generale del Sappe. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'attività investigativa ha permesso agli uomini del Reparto di Polizia Penitenziaria del carcere di Napoli Poggioreale di intercettarlo verso le 22. Indossava una bandana e con un pennarello si era disegnato barba e baffi, ma i nostri uomini non sapevano se era armato. Vista l'alta concentrazione di persone nella zona, i poliziotti hanno atteso un momento più opportuno per catturare l'evaso. Verso l'una di notte sono intervenuti e l'hanno bloccato e arrestato". (da NapoliToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, dalla suola delle scarpe alle verdure: i chiarimenti dell'Iss

  • Coronavirus, lo stop dei benzinai: "Chiudiamo gli impianti: prima sulle autostrade, poi gli altri"

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Coronavirus, Mattarella ha firmato il decreto: da oggi al via la nuova stretta, cosa cambia

Torna su
Today è in caricamento