rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Città Brescia

Partono di notte per evitare i controlli e restano impantanati: maxi multa

Una coppia ha collezionato sanzioni per un totale di ben 1.250 euro

Una gita fuori porta è costata molto cara ai due giovani che speravano di godersi un po’ di montagna nonostante i divieti di spostamento per l'emergenza coronavirus. I protagonisti della vicenda sono un ragazzo di 30 anni, residente in provincia di Sondrio, e una ragazza appena 20enne di origini lituane, partiti in macchina nel weekend per raggiungere il Passo del Mortirolo tra Valcamonica e Valtellina.

Come ricostruisce Bresciatoday la coppia si è mossa di notte, così da eludere i controlli: ma non avevano fatto i conti con la strada sommersa dalla neve, che di fatto li ha costretti a chiamare aiuto perché impantanati. Insieme al carro attrezzi, però, sono arrivati anche i carabinieri.

I militari non hanno potuto fare altro che redigere i dovuti verbali: 400 euro per la ragazza, per lo spostamento non giustificato, 750 euro per il 30enne perché oltre allo spostamento non motivato era alla guida dell’auto, altri 100 euro per aver violato l’ordinanza che vietava il transito in una strada chiusa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partono di notte per evitare i controlli e restano impantanati: maxi multa

Today è in caricamento