Martedì, 26 Ottobre 2021
F35

"Compriamo gli F-35, ma non abbiamo aerei per spegnere gli incendi"

Mentre il Senato dice sì all'acquisto di novanta F-35 per tredici miliardi di Euro, il ministero dell'Interno taglia mezzi e distaccamenti dei Vigili del Fuoco: "E' una contraddizione assurda"

Un paragone che fa riflettere. Un raffronto impietoso. Novanta cacciabombardieri Lockheed Martin F-35 Lightning "contro" quindici Canadair. Mentre il Senato approva l'acquisto degli F-35, infatti, l'Usb Vigili del Fuoco denuncia una situazione di tagli e "abbandono" ai limiti del sopportabile.

I caschi rossi, si legge in un comunicato, saranno costretti ad affrontare gli incendi estivi con soli quindici Canadair ed un solo elicottero Ab412 operativi su tutto il territorio nazionale. E con buona pace di Francesco Boccia, deputato Pd convinto che con gli F-35 si "spengano gli incendi", il confronto fra i tredici miliardi di euro che serviranno per i caccia e i tagli che "investiranno" il corpo dei Vigili del Fuoco è abbastanza impietoso. 

"Compreremo gli F-35, servono per fare la pace"

Così come impietoso è il raffronto fra la situazione dell'anno scorso, già preoccupante, e quella di quest'anno. "E' un numero già in contrazione rispetto alla scorso annno, quando la flotta aerea statale era composta da oltre trenta veicoli". Il tutto, neanche a dirlo, è "causato dalla diminuzione delle risorse statali". 

Senato e Camera "inutili": fra tre giorni arrivano i caccia

Risorse che, riflette Antonio Jiritano, responsabile nazionale Usb Vigili del Fuoco, "stranamente ci sono per acquistare gli F-35: una contraddizione assurda". Jiritano, oltre a contestare i tagli, è abbastanza indignato dai modi usati dal ministero dell'Interno. "Hanno ridotto i mezzi a nostra disposizione senza un decreto, senza niente. Ogni Regione sta razionalizzando e burocratizzando di proprio pugno". E il risultato è uno: "Lavoriamo ventiquattro ore al giorno - dice amaro - per di più senza essere pagati e fare il nostro dovere è sempre più difficile". 

"Gli F-35 sono una truffa da cinquanta miliardi"

Già, perchè i tagli non si fermano solo ai mezzi. E' in atto, infatti, una vera e propria "strage" dei distaccamenti. "Solo a Roma - spiega il sindacalista - su ventinove ne sono stati chiusi quindici. Ma la situazione non riguarda solo il Lazio, è un vero dramma italiano". La conseguenza è una, tanto drammatica quanto prevedibile: "In caso di incendio in una delle zone interessate dai tagli - riflette Jiritano - i vigili del fuoco saranno costretti a partire da altri posti e naturalmente impiegheranno molto più tempo".

In arrivo "Autunno caldo": a ottobre sciopero generale Usb

La legge, però, "prevede che noi dobbiamo essere nei luoghi interessati dai roghi entro otto minuti, in caso di grandi eventi, o in venti minuti, in caso di eventi minori. Se non abbiamo i mezzi - conclude Jiritano - come possiamo essere così rapidi?". Magari, potrebbero provare con gli F-35. Tanto ce ne saranno in abbondanza.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Compriamo gli F-35, ma non abbiamo aerei per spegnere gli incendi"

Today è in caricamento