Giovedì, 23 Settembre 2021
Città Avellino

Falso cieco di 90 anni sequestra la badante: "incastrato" dal trattore

I carabinieri di Ariano Irpino (Avellino) hanno fermato l'anziano alla guida del mezzo: eppure risultava non vedente. Durante i controlli in casa la spaventosa scoperta

ARIANO IRPINO (AVELLINO) - Dopo averle sottratto il passaporto e privato del telefono, ha obbligato la sua badante a non uscire di casa. Da qui è stato disposto l'obbligo di dimora nel comune di residenza, con la prescrizione di non poter accogliere in casa collaboratrici, per un uomo di 90 anni, falso cieco che da ben otto anni beneficiava della pensione di invalidità. 

LA CRONACA DI AVELLINO TODAY - La misura restrittiva è stata emessa dal gip del tribunale di Benevento su richiesta della locale procura ed eseguita dai carabinieri di Ariano Irpino. I reati ipotizzati nei confronti dell'uomo sono: sequestro di persona, minaccia aggravata e lesioni personali commessi ai danni di una donna dell'Est Europa, che si era presa cura di lui. 

IL SEQUESTRO - Il gip del tribunale di Benevento ha disposto nei confronti dell'anziano anche "il sequestro preventivo di beni mobili e immobili e disponibilità finanziarie per un valore di 90mila euro, ritenute provento della truffa aggravata ai danni dello Stato, in quanto è stata accertata l'insussistenza della condizione di cecità che gli aveva consentito di beneficiare della pensione di accompagnamento e di invalidità dal 2008". Nel corso delle indagini l'anziano è stato seguito e filmato mentre era addirittura alla guida di un mezzo agricolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falso cieco di 90 anni sequestra la badante: "incastrato" dal trattore

Today è in caricamento