rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Città Chieti

Il falso cieco che gioca la schedina e fa la spesa | VIDEO

Sulla carta un cieco assoluto, nei fatti una persona che si muoveva in piena autonomia senza l'ausilio di accompagnatori o di cani guida. A scoprire l'ennesimo truffatore è stata la Guardia di Finanza di Chieti che lo ha denunciato per truffa ai danni dello Stato

CHIETI - Un falso cieco è stato smascherato dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Chieti. L'uomo ha percepito indebitamente dal 1998 l'assegno di accompagnamento per non vedenti di oltre 120 mila euro.

A inchiodarlo sono state le riprese effettuate e gli appostamenti dei finanzieri teatini, che hanno consentito di appurare l'insussistenza dell'handicap.

SPESA E SCHEDINA - L'uomo, che si dichiarava cieco assoluto, si muoveva in piena autonomia senza l'ausilio di accompagnatori o di cani guida, superava agevolmente gli ostacoli, guardava l'orologio, componeva senza difficoltà i numeri del cellulare, prendeva l'autobus per spostarsi da un luogo all'altro della città e faceva la spesa all'interno di supermercati scegliendo attentamente i prodotti da comperare. E' stato persino immortalato mentre si accingeva a giocare una schedina meticolosamente scelta, presso una ricevitoria in centro, raggiunta a piedi e senza accompagnatori.

Una condotta di vita incompatibile insomma, con la grave patologia di "cieco assoluto". Così per il "furbetto" è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Chieti per truffa ai danni dello Stato. Le indagini e gli approfondimenti proseguono, coordinati e diretti dell'Autorità Giudiziaria teatina, per accertare se e come ci sia stata complicità coi medici che hanno certificato la disabilità. (da ChietiToday)

Allegati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il falso cieco che gioca la schedina e fa la spesa | VIDEO

Today è in caricamento