Mercoledì, 3 Marzo 2021
Forlì-Cesena

Farmaci spacciati come anti Covid importati per posta dalla Cina e in vendita in Italia

La scoperta della Guardia di Finanza durante un controllo in un emporio etnico a Forlì: sono stati tutti sequestrati

Decine di confezioni di farmaci spacciati per cure anti-Covid, esposti in bella mostra vicino alla cassa e pronti per essere venduti. La scoperta è stata fatta in un emporio etnico di Forlì dalla Guardia di Finanza durante un controllo in materia di disciplina dei prezzi.

Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno notato la presenza di alcune confezioni riconducibili a farmaci e medicinali e dai successivi approfondimenti, in collaborazione con l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), è emerso che quei prodotti non avrebbero potuto essere immessi in commercio in Italia perché non autorizzati dall’ente. 

I finanzieri hanno quindi sequestrato tutte le confezioni, arrivate in Italia via posta dalla Cina, e denunciato il titolare del punto vendita per commercio di prodotti medicinali non autorizzati. 

"L’attività di servizio evidenzia ancora una volta come il controllo economico del territorio, una delle specialità delle Fiamme Gialle, sia di fondamentale importanza sia per tutelare i cittadini da possibili frodi, sia per tutelare gli operatori che, a causa di attività illecite, subiscono gli effetti distorsivi della concorrenza sleale”, è il commento del comando provinciale di Forlì. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmaci spacciati come anti Covid importati per posta dalla Cina e in vendita in Italia

Today è in caricamento