rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Città Palermo

Farmacista sgozzata durante una rapina: fermati i banditi, uno ha 18 anni

E' finito nel sangue un tentativo di rapina a Blufi, nel palermitano. I carabinieri hanno arrestato i due malviventi. Sconvolta la comunità: "Giuseppina era un angelo che regalava medicine ai bisognosi"

PALERMO - Sgozzata per soli 3.700 euro. La farmacista uccisa ieri a Bufi, cittadina del palermitano, ha provato a reagire durante un tentativo di rapina. Tutto è finito in tragedia: Giuseppina Iacona, 79enne titolare dell'esercizio di corso Italia, è stata uccisa. I carabinieri hanno arrestato i due malviventi, un 18enne e un 50enne. Il più grande è un pregiudicato che si trovava agli arresti domiciliari.

La cittadina, mille abitanti, è sconvolta e terrorizzata. Tutti conoscevano la dottoressa Giuseppina Iacona, tutti le volevano bene. Per il paese era "la farmacista", la persona a cui chiedere un consiglio. "Un angelo che regalava medicine ai bisognosi": così la ricordano i compaesani.

LA RICOSTRUZIONE - I banditi sono Angelo Porcello, 50enne, e Gandolfo Giampapa, 18 anni. La donna, nonostante i suoi anni, ha tentato di reagire. Non poteva immaginare che facessero sul serio, e invece l'hanno colpita a morte tagliandole la gola. Erano le 18.30 quando i due sono entrati nella farmacia, a volto scoperto, armati di coltello. Una circostanza che inquieta: difficile non pensare di non essere riconosciuti dalla stessa vittima, e proprio per questa ragione, probabilmente avevano già deciso di uccidere la donna e dileguarsi col bottino. Il più giovane dei due rapinatori è stato subito agguantato dai carabinieri, il suo complice è riuscito a dileguarsi. Ma alcuni testimoni l'hanno notato: non poteva certo passare inosservato uno che si aggira per strada nonostante fosse ai domiciliari, come tutti sapevano. E così gli uomini dell'Arma hanno impiegato pochi minuti per arrestarlo, giusto il tempo di raggiungere la casa di Porcello, dove era già rientrato.

Il presunto killer, Angelo Porcello, si trovava già agli arresti domiciliari. Ed è a casa che i carabinieri l'hanno trovato, in pigiama e pantofole: come se nulla fosse successo. (da PalermoToday)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmacista sgozzata durante una rapina: fermati i banditi, uno ha 18 anni

Today è in caricamento