Venerdì, 14 Maggio 2021
Lodi

Aumentano i casi di febbre del Nilo: 10 persone ricoverate in ospedale a Lodi

I pazienti hanno un'età compresa tra i 49 e i 79 anni e presentano sintomi molto diversi tra loro. Il virus viene trasmesso principalmente dalle zanzare culex pipiens diffuse anche nel nostro Paese

Foto di repertorio

Sono salite a 10 le persone ricoverate a Lodi dopo aver contratto la febbre del Nilo, o West Nile Desease. Lo riferisce l’ANSA che spiega come i pazienti, ricoverati tutti all’ospedale Maggiore, presentino sintomi diversi tra loro, tanto che vengono ospitati in reparti differenti tra i quali anche quello di Neurologia e Medicina. Il virus del Nilo Occidentale è una malattia che di solito ha un decorso simile a quello dell’influenza, ma in rari casi  - in pazienti anziani o immunodepressi - se non individuata può avere esiti imprevedibili.

Secondo la dottoressa Maria Chiara Cerri del reparto Infettivi, i pazienti colpiti dal West Nile Desease hanno un’età compresa tra i 49 e i 79 anni. Il primario di Malattie infettive Angelo Regazzetti ha spiegato che "non c'è un farmaco per questa malattia. La terapia è sintomatica. Per questo risulta molto importante prevenirla con la disinfestazione dalle zanzare comuni autoctone del genere 'culex pipiens' e la protezione individuale".  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentano i casi di febbre del Nilo: 10 persone ricoverate in ospedale a Lodi

Today è in caricamento