rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Città Aosta

Morta in un incidente durante la gita di Capodanno: si indaga per omicidio colposo

La vittima, Federica Banfi, aveva 19 anni. La procura di Aosta tende ad escludere responsabilità per i conducenti dei due mezzi

Federica Banfi, 19enne di Canegrate (Milano), è morta nella notte di Capodanno in seguito ad un incidente stradale tra un furgone e un pullman avvenuto all'altezza di Chambave in Valle d'Aosta. La procura di Aosta ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo per far luce sull'incidente che ha stroncato la vita della ragazza e sulle eventuali responsabilità della Sav, società che gestisce l'autostrada A5 Quincinetto-Aosta.

Morta Federica Banfi: l'incidente

Federica Banfi era in vacanza a Brusson (Valle d'Aosta) con circa cento giovani della parrocchia di Canegrate, arrivati in montagna il 27 dicembre. Secondo una prima ricostruzione riportata da MilanoToday, la giovane era a bordo di un minivan di nove posti che precedeva il pullman dell'oratorio ed entrambi i mezzi erano diretti ad Aosta per i festeggiamenti. Lo schianto è avvenuto poco dopo le 23, nei pressi della galleria Garin, a Chatillon: il conducente del furgoncino, probabilmente a causa del ghiaccio, avrebbe perso il controllo del mezzo che è stato travolto dal pullman che seguiva. Un impatto devastante che ha spezzato la vita di Federica e che ha causato sei feriti. Gli accertamenti della procura si concentrano sulle condizioni del manto stradale su cui pare sia stato rilevato molto ghiaccio. Gli inquirenti tendono a escludere responsabilità per i conducenti dei due mezzi coinvolti, ma entrambi i mezzi sono stati sequestrati e saranno sottoposti a una perizia che accerterà la dinamica dello scontro. Le indagini sono state affidate al pm Carlo Introvigne, che si è recato sul posto per un sopralluogo poco dopo l'incidente.

"Il dolore per la tragica morte di Federica è un peso enorme per le nostre comunità cristiane di Canegrate e San Giorgio su Legnano", ha scritto don Andrea Citterio, vicario parrocchiale di Canegrate. "Dalle prime ricostruzioni, l’incidente che ha coinvolto un pullman che abbiamo noleggiato e un pulmino del nostro oratorio è avvenuto a causa di una lastra di ghiaccio presente sul fondo della carreggiata autostradale, nonostante i mezzi viaggiassero in sicurezza e rispettando il codice della strada". "Questo fatto dolorosissimo trafigge il cuore di tutti noi, di comunità cristiane e oratori vivi — prosegue il sacerdote —. Questa prova, capitata in giorni che immaginavamo sereni e di crescita, ci aiuti a capire – lo dobbiamo a Federica – quanto sia importante vivere seriamente".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta in un incidente durante la gita di Capodanno: si indaga per omicidio colposo

Today è in caricamento