Giovedì, 17 Giugno 2021
CRONACA / Frosinone

Ferentino, cacciatore trovato morto in un lago di sangue

La vittima aveva 65 anni. Inizialmente si era pensato all'aggressione da parte di un cinghiale. Durante l'autopsia, però, i medici hanno trovato nella gamba un pallettone di fucile

FERENTINO (FROSINONE) - Nessun "cinghiale killer". A uccidere il 65enne Luciano Bondatti, cacciatore amatoriale, è stato un colpo di fucile. La scoperta è stata effettuata dai medici che, all'ospedale di Frosinone, hanno portato a termine l'autopsia sul corpo dell'uomo. Nella gamba, infatti, è stato trovato un pallettone che gli ha reciso l'arteria femorale.

Inizialmente si era pensato all'aggressione da parte di un cinghiale durante una passeggata nel bosco, ma dall'esame autoptico è emersa un'altra storia. A ucciderlo è stato un colpo di fucile. Al momento, quindi, l'ipotesi più accreditata sembra essere quella dell'incidente di caccia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferentino, cacciatore trovato morto in un lago di sangue

Today è in caricamento