Venerdì, 5 Marzo 2021
Torino

Festeggiano in sette in casa e i vicini chiamano i carabinieri: finisce male

È successo la notte di Natale a Torino: gli inquilini dell'appartamento avevano detto di essere soltanto in quattro, ma la realtà era ben diversa

Foto di repertorio Ansa

Sette persone di origine straniera che stavano festeggiando il Natale in un appartamento in zona San Donato a Torino sono state denunciate per violazione delle norme anti Covid dalla polizia. Gli agenti sono giunti sul posto a seguito di una chiamata al 112 che segnalava schiamazzi e musica ad alto volume in un'abitazione. All'arrivo i poliziotti, che hanno trovato ad aspettarli diversi condomini che lamentano di non riuscire a dormire a causa della festa in corso, hanno contattato il proprietario di casa che ha ammesso i festeggiamenti natalizi, assicurando però di essere solo in quattro e, difatti, insieme a lui si sono presentate altre tre persone sedute in cucina.

Poco dopo, però, gli operatori hanno notato da dietro la porta a vetro della camera da letto due sagome, di un uomo ed una donna, mentre una settima persona è stata scoperta all'interno del bagno. La compagnia, formata da cittadini di origine straniera di età compresa tra i 20 ed i 35 anni, cinque dei quali risultati irregolari sul territorio nazionale, è stata sanzionata per il mancato utilizzo di dispositivi individuali di protezione, per non aver rispettato il distanziamento previsto e per essersi ritrovati pur non essendo conviventi o congiunti tra loro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festeggiano in sette in casa e i vicini chiamano i carabinieri: finisce male

Today è in caricamento